Anche la tredicesima edizione del Premio Canon Giovani Fotografi, organizzato questo anno in collaborazione con il Festival internazionale di fotografia “Cortona On The Move” e con la media partnership di Repubblica.it, è giunto al termine ed ha scoperto nuovi talenti.
Quasi mille fotografi si sono cimentati nel tema “Raccontaci una storia”, l’argomento che Canon ha scelto per questa edizione, perché le storie sono fonte di ispirazione ed espressione creativa e la loro narrazione attraverso il linguaggio fotografico è una grande sfida.

Claudio Cerasoli, fotografo aquilano di 32 anni, ha vinto il primo premio nella categoria Progetto Fotografico con il lavoro “L’oro di Gondo”, mentre “Light Down Below” di Andrea Provenzano e “Pinus Pinea” di Andrea Carboni sono rispettivamente secondo e terzo classificati. “Acqua Alta” di Michele Spatari è invece il primo classificato della categoria Progetto Multimediale, introdotta per la prima volta nel 2018, che prevede lavori composti da foto, video, suoni e grafica.

Gondo è un piccolo paese di frontiera che si trova sul confine tra Italia e Svizzera e da centianaia di anni la sua storia  è legata all’oro. I primi segni di estrazione aurifera risalgono ai romani ma è nel 1660, grazie al Barone Stockalper, che inizia una vera e propria corsa all’oro.
Le estrazioni vanno avanti e si modernizzano, fino ad arrivare al 1897, quando le miniere vennero chiuse e i minatori abbandonarono Gondo per trasferirsi altrove.
Da un anno però è iniziata una “nuova corsa all’oro”: criptovalute (bitcoin, ethereum, monero).
A Gondo arrivano dei nuovi “cercatori d’oro”, dieci giovani ragazzi che nell’epoca digitale si occupano di estrazione di criptovalute.
Mosso dalla curiosità per questo “ritorno” dei cercatori d’oro, Claudio Cerasoli ha visitato Gondo per scoprire come due mondi così distanti nel tempo fossero in relazione tra di loro. Utilizzando documenti storici, fotografie del paesaggio di Gondo, della miniera di criptovalute e di oggetti storici custoditi nel museo dell’oro di Gondo, il lavoro di Cerasoli propone una lettura su diversi livelli di questo borgo, della sua storia e del suo futuro.

I lavori dei primi classificati delle due categorie saranno esposti al festival internazionale di fotografia “Cortona On The Move” (12 luglio – 30 settembre 2018) mentre tutti e quattro i vincitori saranno premiati il 14 luglio a Cortona durante la COTM Awards Night.

Articolo su Repubblica

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail